Actes de la Conférence > Contributions par auteur > Gennaro Giliberti

Governance of the Tuscany Region for quality products and territories
Crescenzi Angela  1@  , Giliberti Gennaro  2, *@  
1 : Regione Toscana  (RT)  -  Site web
Via di Novoli, 27 Firenze -  Italie
2 : Regione Toscana  (RT)  -  Site web
Via di Novoli, 26 Firenze -  Italie
* : Auteur correspondant

Le Indicazioni Geografiche, come le Denominazioni di Origine Protetta e IGP (Indicazione Geografica Protetta), sono da sempre, in Toscana, sono da sempre, in Toscana, legate ai temi di qualità dei prodotti e tutela del territorio, driver imprescindibili sia per le imprese che per le amministrazioni. Il sistema IG si è rivelato uno strumento interessante per la valorizzazione delle diverse colture coltivate nei terreni agricoli (alquanto) hard della Toscana.

This traguardo è stato raggiunto con l'approvazione di regolamenti regionali che hanno preservato e valorizzato la percezione dei prodotti toscani nel mondo come: superiore, di prima qualità, unica nel gusto, associata alla fiducia nell'origin in Tuscany.

La Regione Toscana è impegnata sin dall'inizio nello sviluppo di schemi di protezione dei prodotti. Nel 2003 ha realizzato il sito web delle IG prodotte in Toscana, e ha supportato le associazioni interessate a tutto il processo di richiesta di schemi di tutela DOP e IGP (disciplinare, storico, tecnico-economico, statute).

Le regioni italiane svolgono un ruolo importante nelle varie fasi del procedimento: riconoscimento, modifica del disciplinare, opposizioni, piano di controllo, approvazione degli stati consortili, programmi di controllo di supervisione e line guida dei piani di controllo. Inoltre, i produttori sono supportati e orientati in percorsi di valorizzazione, procedura, difficoltà e opportunità di tutela, approfondimento del dossier (indagini documentarie, elaborazioni dati, ricerche di caratterizzazione, ecc.), Proposte di percorsi alternativi di valorizzazione e IGP tutela , supporto nel caso degli applicativi della specifica o dei piani di controllo.

La Regione promuove la creazione di consorzi di prodotti IGs attraverso: sostegno finanziario (con risorse proprie o fondi europei), promozione, azioni di formazione, studi sull'impatto delle IG, informazione, legislazione, supporto ai consorzi nella condivisione delle migl. L'attività di supporto nel percorso dell'IG sarebbe ancora più efficace in questa fossa una pianificazione delle attività e degli strumenti.

Lo sviluppo delle IG è connesso ad altre attività regionali: salvaguardia delle risorse genetiche locali, assistenza tecnica sui prodotti biologici e integrati, catalogazione dei prodotti agroalimentari tradizionali, sostegno alla ricerca e trasferimento di d innovazelle agricola, promontenza tecnica sui prodotti pubbliche; Strade del vino e dei sapori; musei del vino e delle tradizioni contadine; Rete “Vetrina Toscana” tra produttori di IG, ristoratori e commercianti, promuovendo la conoscenza dei cibi e dei vini locali a consumatori e turisti, in connessione con musei, teatri, term, giardini storici, premi letterari, “cantine d'autore” ( Toscana Progetto Wine Architecture), scuole, concorsi studenteschi per la valorizzazione dei prodotti.

Infine, la Regione Toscana organizza eventi per la promozione dei prodotti IG enogastronomici nel mondo: BuyWine e BuyFood, formato B2B no ed efficaci, con percorsi didattici per buyer e giornalisti.

Le nostre produzioni certificate sono un formidabile biglietto da visita della Toscana e dei suoi territori nel mondo.

Elemento portante del sistema à la governance: the Toscana ha sempre intessuto reti tra i vari stakeholder e, per quanto riguarda l'agricoltura, ha sempre attribuito un ruolo primario a DOP e IGP e ai loro consorzi, consapevoli del valore del “comune buono” rappresentato.


Personnes connectées : 2